Storia    Struttura    Camere    Dintorni    Dove Siamo    Contatti

Storia

Mio nonno raccontava di aver vissuto qui, nel casolare del podere Le Vigne della Contessa Adelina Picconi, insieme con altri 26 dei suoi familiari. Chi prima, chi dopo avevano poi lasciato con le proprie famiglie Le Vigne, dove rimase il nonno con i suoi otto figli, tra cui mio padre, che dalle Vigne non si staccò più.
Io sono nato qui.
Una notte del Febbraio del 1958 fummo svegliati da un tremendo boato: un’ala della casa era completamente crollata. La Contessa volle vendere, e finalmente Le Vigne diventarono nostre. Nel 1961 ristrutturammo la casa: in questa casa ho vissuto la mia infanzia e adolescenza, senza grandi ricchezze se non quelle date dalla natura e dalla gioventù.
Tanti inverni ed estati passati lontano da qui a costruire la mia vita non hanno offuscato quei colori – il bianco dei ciliegi e dei biancospini, il viola dei trifogli, l’oro del grano – quegli odori, e quei rumori: le falci fienaie, i fischi dei contadini, le corse per l’aia bitumata per la battitura delle sementi... .
Ma più di tutto non dimentico l’ospitalità di mia madre, della quale sento ancora le mitiche parole: “Le Vigne fanno buca”. Era vero: non passava giorno senza che qualcuno si facesse invitare a pranzo, attratto dai profumi della cucina. Quando, dopo tanti anni, la casa si svuotò, pensai che la mia eredità, più che le quattro mura, erano quelle parole, e la cura che i miei genitori avevano sempre riservato a quel luogo e a chiunque vi transitasse.
Il nostro impegno nel ristrutturare Le Vigne è stato proprio questo: non tradire tutto quello che ci riporta qui, ed offrire ai nostri ospiti il calore e l’accoglienza che avrebbero trovato qui nei giorni della mietitura o della trebbiatura.

Paolo Calzolari


In questo fienile ombreggiato da due imponenti tigli e nel passato avvolto da una bellissima aia, nel mezzo della natura mozzafiato ai piedi dei monti “Volpini”, adagiato tra i campi di fieno del Mugello e le montagne dell’Appennino, troverete un elegante angolo di relax, simpatia e ospitalità.
Le origini rurali di questo posto vi offriranno mille opportunità per rigenerare il vostro corpo e spirito, immersi nel verde dei pascoli, sui sentieri di trekking alla scoperta di incantevoli luoghi dove la natura si esprime nella sua totalità, e alla volta di interessanti gite Agro-Faunistiche .
Le ampie stanze, luminose ed accoglienti, le architetture esaltate dalla naturalezza del legno e della pietra, il vecchio forno pronto per deliziarvi con pane, focacce e dolci appena sfornati, e i tranquilli giardini che incorniciano “Le Vigne” sapranno conquistarvi per farvi vivere un’esperienza di totale armonia con voi stessi, invitandovi a sognare.

Clicca per Ingrandire Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire Clicca per Ingrandire